Sono un miracolo anatomico, vere multitasking e usate praticamente per ogni tipo di lavoro. Meccaniche di precisione e per grandi pezzi contemporaneamente. Vere lavoratrici e al contempo molto sensibili. Mentre il lato interno ha una pelle molto robusta, la pelle della superficie delle mani ├Ę spessa solo pochi millimetri. "Tuttavia, la pelle sottile delle mani non ├Ę il problema quando si manifestano irritazioni cutanee o addirittura eczemi. Le mani sono semplicemente pi├╣ esposte alle influenze esterne", dichiara il Professor Dr. med. Barbara Ballmer-Weber, medico responsabile della clinica dermatologica presso l'Universit├Ątsspital di Zurigo.

Anche solo durante lo svolgimento delle normali attività domestiche, la pelle delle mani viene fortemente sollecitata e danneggiata se entra in contatto con sostanze dannose o addirittura che causano allergie. Il problema può aggravarsi se il lavoro che si svolge richiede una costante ed elevata sollecitazione delle mani.

Stimolo indesiderato

├ł bello che la pelle sensibile delle nostre mani reagisca a ogni minimo stimolo. Ad esempio se si accarezza la persona amata. Il palmo della mano ha circa 17.000 terminazioni nervose. Il loro effetto ├Ę conosciuto da chiunque sia stato almeno una volta felicemente innamorato. Purtroppo lo sanno anche le numerosissime persone le cui mani ogni giorno per lavoro hanno a che fare con stimoli meccanici, chimici o biologici, e questa volta indesiderati: colori, colle, lacche, oli, polvere e sporco, frequenti lavaggi o disinfezioni e molto altro. I gruppi professionali tipicamente a rischio sono ad es. i parrucchieri, il personale medico, chi lavora per le imprese di pulizie, i laccatori, chi lavora i metalli e gli operai edili.

Un sistema di riparazione integrato

Finch├ę la pelle delle mani resta intatta pu├▓ difendersi dagli "attacchi" esterni con le sue funzioni protettive e di barriera. Ripara poi i danni pi├╣ piccoli il suo sistema di rigenerazione. La sua prima e principale barriera ├Ę rappresentata dall'epidermide con il suo strato corneo visibile. Le sue cellule sono posizionate come mattoni in un muro. Le cellule corneali morte vengono sostituite da quelle nuove. La pelle ├Ę rivestita da una pellicola di acqua e grasso che la mantiene idratata e morbida. Un'ulteriore protezione ├Ę fornita dalle sostanze che mantengono la pelle idratata tra le cellule corneali: urea, acido ialuronico e aminoacidi. Senza lo strato corneale con la sua pellicola di acqua e grassi, il corpo perderebbe grandi quantit├á d'acqua. Due caratteristiche specifiche delle mani e della loro pelle: soprattutto il dorso delle mani ha pochissimo tessuto grasso e la superficie interna delle mani ├Ę fortemente sollecitata dagli stimoli meccanici. La pelle si protegge quindi formando ispessimenti o antiestetici calli.

Pericolo per la barriera cutanea

Se la barriera con il suo kit di riparazione completo viene eccessivamente affaticata, pu├▓ non essere pi├╣ in grado di svolgere al meglio le sue funzioni. Possibili conseguenze: pelle secca, screpolata o squamata, arrossamenti, bruciore, prurito e altro ancora. Se la pelle ├Ę esposta molto frequentemente a sostanze irritanti e dannose o che causano allergie, il sistema difensivo naturale del corpo pu├▓ addirittura essere colto da "follia omicida". Questa reazione eccessiva pu├▓ portare a un'infiammazione cronica.

Molti danni si possono prevenire proteggendosi con guanti adatti, creme e pomate curative, saponi detergenti delicati e altro.

Protezione e creme curative

  • Scegliere possibilmente creme e pomate inodori e senza conservanti.
  • Ungetevi le mani pi├╣ volte al giorno.
  • Utilizzate prodotti per la cura con balsami quali l'urea (carbammide urea).
  • Proteggete e applicate la crema anche nella zona delle unghie, tra le dita e sui polsi.
  • Scegliete una protezione per la pelle specifica per il vostro settore di lavoro e attivit├á.
  • Applicate creme grasse nelle pause di lavoro, dopo il lavoro e la sera; donano idratazione alla pelle.

├ł tempo di consultare un dermatologo

Quando segnali di allarme quali arrossamenti, prurito, forte secchezza o bruciore si verificano spesso, si dovrebbe consultare un dermatologo. Quest'ultimo pu├▓ riconoscere se si tratta di un'innocua irritazione o di un eczema alle mani che necessita di cure. La causa pu├▓ essere legata anche a fattori genetici. Alcuni eczemi possono diventare cronici e sono poi pi├╣ difficili da trattare e spesso anche pi├╣ complicati da curare. Quindi non si dovrebbe aspettare troppo prima di consultare un dermatologo.

Autore: Dott. Kai Kaufmann